I giorni difficili del pop, tra lampadari gonfiabili e cerniere usate a sproposito

Publisher: Simona Patat

Pop is (almost) dead

Ora basta. L’esasperazione modaiola alla lunga diventa indigeribile come un kebab a mezzanotte.

Il pop a tutti i costi rischia di scoppiare proprio come una bolla al primo soffio: la tipica dialettica basata sui contrasti, sull’elevare a oggetto di valore ciò che di valore proprio non è o sul dissacrare miti intoccabili rendendoli alla portata di tutti, ha perso molta della sua forza originaria.

Lichtestein? POW!Non ce la faccio più a vedere Lichtenstein ai piedi di signorine con la borsetta a mano ed il piumino lucido. E’ ora che ritrovi la sua giusta collocazione, appeso su pareti bianche tra foto di famiglia e specchi minimal, e si allontani da piedi sudati e calzini alla caviglia.

Non credete anche voi che sia giunta l’ora che i cartelloni pubblicitari rimangano tali e non diventino ironiche Kelly low-price in PVC o vengano intrappolati in una custodia per laptop?

Mi piace pensare che i lussuosi chandelier, lampadari ultra chic perfetti nei saloni più eleganti e negli ambienti più raffinati, ritornino ad essere icone dal fascino antico e maestoso e non più solo oggetti gonfiabili in PVC (di nuovo!) o in plexiglass verde pistacchio.

Non so se dipende dalla generazione cui appartengo, ma mi sento piuttosto sollevata di fronte alla sensazione che la moda degli accessori fatti con i Lego o le vecchie tastiere dei PC sia ormai tramontata. Credo di poter affermare che sia giunto il momento di premere Ctrl+Alt+Canc e terminare l’applicazione definitivamente.

Le Lego? Lasciamole ai bambini!
Le Lego? Lasciamole ai bambini!

Stessa sorte la auguro ai tappi di alluminio delle lattine, che spero prima o poi tornino a riappropriarsi dello scopo originario e non si ritrovino più incastrati gli uni agli altri a formare borsette da passeggio o cinture (di castità?).

Stop zip necklace!Con il massimo rispetto per lo scopo equosolidale dell’idea di partenza, da un punto di vista squisitamente modaiolo io direi che siamo arrivati al capolinea.

Vi si è rotta la cerniera dei pantaloni? Aggiustatela vi prego. Non lasciatevi sedurre dall’idea di utilizzarla per creare orecchini, spille, cerchietti, collane. Io ne sono uscita.

Abbiate fiducia, si può fare.

Il pop non è morto, ma ha sicuramente bisogno di una pausa.

Ctrl+Alt+Canc