Perché anche nella tecnologia batte, fiero, un cuore pigro


Il cuore pigro della tecnologia

Il mercato è spietato, baby. Quando si arriva a sparare le ultime cartucce, quale migliore politica se non quella – collaudatissima – del denigrare la concorrenza?

Lo sta facendo Motorola (leggi: Google, che se l’è comprata tempo addietro per fare concorrenza ad Apple e fare telefonini in casa) con la campagna promozionale per il nuovo MOTO X che definisce qualunque altro telefono come “Lazy Phone”.

Ora, visto che il MOTO X avrà varie “innovazioni” – tra cui il controllo vocale senza doverlo “accendere” e altre cosette sfiziose alla Star Trek – accusa gli altri telefoni di essere “Pigri” poiché richiedono il controllo umano.

It's your lazy phone!
Un momento dello spot del Moto X: cinico, scorretto (e divertentissimo).

Ma io dico: VIVA LA PIGRIZIA!

Innanzi tutto, chi è che ha voglia di “parlare” per attivare il telefono? Non ho ancora incontrato qualcuno che usi SIRI se non per insultarlo e divertirsi a vedere le risposte offese o vittimistiche che restituisce.
Anche quando si è sul divano, il massimo sforzo che molti di noi concepiscono è lanciare un giurassico urlo per chiamare la madre/moglie/fidanzata che è nell’altra stanza per farsi portare qualcosa, ma nessuno si metterebbe a parlare col telefono!

Who let the dogs out?
L'incontenibile senso dell'umorismo di Siri: piacevole come un tuffo tra le ortiche

Chi è quel pirla che si metterebbe ad agitare il telefono per attivarne le funzioni?! Sì, ok, magari ci fanno risparmiare due decimi di secondo, però ditemi voi: avete mai shakerato il vostro iPhone per cancellare le ultime cose scritte? (Se qualcuno ha detto di sì, sarà di quelli che la sera dopo 8 ore di lavoro vanno pure a correre e nei weekend si svegliano presto per godersi appieno la giornata. Vivrete pure più a lungo, ma – cazzo vivete da nevrotici!)

Diciamocelo: questi telefonini pieni di novità tecnologiche ci piacciono soprattutto perché possiamo menarcela con gli amichetti, bullandoci di avere l’ultimo gioiellino, o nel caso siate dei nerd incalliti, per sentirvi parte di un mondo fantascientifico.

Godiamocela ‘sta pigrizia.
Godiamoceli ‘sti Lazy Phone.
E intanto che… OSTE, PORTACE N’ARTRO LITRO!

Oste! Portace n'artro litro!
Oste! Portace n'artro litro!

Però c’è da essere onesti e fare un plauso a Motorola per la campagna di spot promozionali del MOTO X: divertentissime pillole da un minuto (o poco meno) interpretate da un attore, tal T.J. Miller, poco noto in Italia ma adorato dal sottoscritto sin dai tempi del telefilm Carpoolers. Misconosciuto e cassato dopo una sola stagione, non sarà Breaking Bad ma, oh, una guardatina se la meritava anche lui!