Papi, alieni e Suore Ninja: l’intervista divina ai personaggi di Davide La Rosa e Vanessa Cardinali

Intervista ai personaggi di Suore Ninja di Davide La Rosa e Vanessa Cardinali

Le interviste di Gazduna, si sa, amano spingersi oltre. Ma questa volta abbiamo ottenuto un colloquio al limite estremo dell’umano, anzi, del divino. Sono venute a trovarci in redazione le Suore Ninja di Davide La Rosa e Vanessa Cardinali, protagoniste dell’omonima serie a fumetti di Star Comics in cui combattono il Male a suon di papagni e kung-fu. E’ di recente uscito il secondo numero (di sei): Vaticano Lost in Space e noi ci siamo slogati più volte la mascella a furia di ridere.

Capirete quindi che privilegio sia poter incontrare le Suore Ninja! Tanto più che le consorelle hanno portato con loro un grande cast di folli (e sacri!) comprimari, per rispondere a tutte – ma proprio tutte – le nostre domande!

Per cui confessate i vostri peccati, o empi lettori, e preparatevi a un’intervista che vi colpirà come un cristianissimo calcio rotante… con DISEGNI INEDITI e sorpresone finale!

Salve, Sorelle. Siamo molto onorati di poter dialogare con voi, davvero. Onorati e vagamente intimoriti, visto che menate come se non ci fosse un domani. Speriamo che tra le creature che prendete a legnate abitualmente, non ci siano gli intervistatori.

Suor Adalgisa - Suore Ninja

Ma andiamo con ordine e cominciamo con le domande.

Suor Adalgisa, lei che è la decana del gruppo, non si sente anziana per queste cose? Conta di dare le dimissioni (pare che sia diventata una pratica piuttosto in voga tra l’Alto Clero) o di continuare a prendere a calci nelle palle il male a oltranza?

«Eh? Ma quale anziana!? Oh, ma dico, stiamo scherzando? Ho solo una qualche decina di mesi in più delle mie consorelle… non mi dimetto mica, eh!

Ma tu pensa quanta irriverenza».

E a lei, Suor Gegia, che sembra la più pacata e mite, vorremmo chiedere: picchiare come furie è un male necessario per proteggere la fede, o sotto sotto cela qualche lato positivo? Cioè, quando si spiaccica un testone malefico, è o non è una figata?

Suor Gegia - Suore Ninja

«Wow, la mia prima intervista, che emozione!

Comunque, per rispondere, certo che è bello menare i cattivi. È sballosissimooo!!! Come nei cartoni animati! Come Kenshiro che schiacciava un punto del corpo e la gente moriva!

I cartoni animati ci hanno insegnato un mucchio di cose, tra cui che i cattivi vanno menati. In realtà pure la religione ci insegna questo… tipo gli esorcismi.

Gli esorcismi sono i preti che prendono a sberle Satana».

Suor Xena - Suore NinjaPer Suor Xena, infine, una velocissima ma spinosa questione: lei porta un nome meraviglioso, che evoca anni 90, grida selvagge, lame rotanti e sospette tendenze saffiche. Ci conferma che il rapporto che lega voi membri di “supergruppi” è puramente professionale, fatto di stima e amicizia?

No perché sulla relazione tra Batman e Robin poi ci hanno marciato una vita: meglio chiarire subito ogni dubbio, non le pare?

«Siamo suore, santo cielo, di cosa stiamo parlando? Siamo consorelle, come tutte le altre suore! Solo che noi sorelle dell’Ordine Segreto delle Suore Ninja del Sacro Cuore Ninja di Gesù Ninja picchiamo la gente».

Vi va di anticiparci qualcosa riguardo alle vostre prossime avventure? Nemici? Missioni? Scene di nudo?

«Niente scene di nudo, ci mancherebbe. Dobbiamo picchiare Jovanardi, come sempre, e poi ci sarà un citofono che rapirà la Madonna… e un misterioso dado. Altro non possiamo dire».

Ecco, a proposito di Jovanardi, lo abbiamo qui con noi.

JovanardiBuonasera!

Dunque, signor Jovanardi, un conservatore come lei è consapevole di aver contribuito al successo di un albo che si intitola Zombie gay in Vaticano? In questo numero, peraltro lei dice e fa cose immonde, eppure non riesce nemmeno a sfiorare il livello di orrori della sua controfigura (quasi) omonima che infesta il mondo reale. Non è frustrante per una caricatura essere meno caricaturale dell’originale?

«Uè, gente, io ora vi annichilisco!!! Come osate dire queste cose? Io sono un protettore della Chiesa e della sua moralità! Da quando sono entrate in scena quelle tre suore è successo il delirio… e anche il Papa si fa abbindolare!»

Dopo intervistiamo anche lui. Ha un messaggio che vorrebbe recapitargli?

«Io so solo che qua bisogna riportare la moralità nella Chiesa. Quella bella moralità che c’era al tempo dell’inquisizione».

D’accordo, glielo faremo presente. Grazie. Prima però tocca all’alieno.

Alieno - Suore Ninja - Vaticano Lost in SpaceSalve, signor Alieno.

La prima domanda che ci sorge spontanea è: con tutti i pianeti popolati da forme di vita salubri e piacevoli, come i Sith, i Predator o gli Xenomorphi, perché avete scelto di invadere gli orribili esseri umani?

«Perché un losco figuro ci ha chiesto di farlo. Io avevo un mercoledì libero e ho accettato senza fare troppe domande. Tutto qui».

Vi rivedremo tra le pagine delle “Suore Ninja” dopo la vostra prima apparizione?

E per caso sapete qual è la risposta alla domanda fondamentale su: la vita, l’universo e tutto quanto?

«Nel secondo numero delle Suore saremo i protagonisti negativi (che si dice antagonisti, ma tant’è).

Poi, boh, non so se ci rivedrete ancora. Le vie della narrazione, e l’universo, sono un posto ricco di mistero».

Molto bene, grazie. Klaatu barada nikto.

Papa Costantino Vitaliano I - Suore NinjaEd eccoci al cospetto di Sua Eminenza Costantino Vitaliano. Baciamo la mano (toh, fa anche rima).

«Salve a tutti. Come prima cosa volevo lamentarmi con voi perché non mi avete dato un Euro per rispondere a queste domande. E’ una mancanza di rispetto verso la Chiesa! La Chiesa deve essere un luogo in cui chi entra paga!»

Ahem. D’accordo, ci scusi.

Tornando a noi, questa serie a fumetti inizia con la sue elezione. Complimenti. Però poi le cose precipitano un poco e ed è solo grazie all’intervento delle Suore Ninja se noi possiamo ancora pagare felici l’8×1000 e leggere i libri di Paolo Brosyo. Tuttavia lei è costretto a concedere un riconoscimento ufficiale agli omosessuali.

Ecco, ma una cosa del genere non è in contraddizione con il suo Credo? O forse è il suo Credo che ormai è un po’ in contraddizione con la società?

«Io mi adeguo ai bisogni della Chiesa. Se per salvare la Chiesa (e il suo oro… specialmente il suo oro) devo dare il permesso ai gay di sposarsi, allora io lo faccio… che mi frega? Sono i soldi lo scheletro della Chiesa».

Non erano lo sterco del diavolo, scusi?

«Ok, può essere. E’ per questo che la coprofilia non è peccato».

Ecco, ce lo segniamo. Grazie.

Gli alieni di Vanessa Cardinali e Davide La Rosa

Siamo al momento dei saluti, cari intervistati. Volevamo porre un’ultima questione a chi avrà voglia di rispondere. Al di là delle differenze che vi separano, avete tutti una cosa in comune, anzi due: i creatori. Cosa pensate di Davide La Rosa e Vanessa Cardinali? Ci svelate qualche innominabile segreto su di loro, voi che li conoscete meglio di chiunque altro?

«Rispondo io, suor Gegia! Io conosco bene gli autori… e sono nerd quanto me! Infatti sono io la loro preferita! :P»

Grazie mille a tutti! Ci si picchia, ahem, legge in edicola ogni due mesi.

Ma… ma… Cos’è quella luce angelica che squarcia il cielo e giunge a noi dall’alto? Oddio! Anzi: Iddio! Proprio lui, l’Unico, il Solo, l’Altissimo! E’ sceso sulla Terra per chiudere divinamente quest’intervista, così come chiude ogni numero delle Suore Ninja!

Cover di Iddio

Ed eccoci, alfine, al cospetto del Signore Onnipotente, CEO della Galassia. Ave, o potente punitore! Essendo Uno ma anche Trino, dobbiamo darTi del Tu, del Voi o dell’Essi?

«Vada per la prima. Oggi mi sento da “tu”. Comunque ci tengo a precisare che sono CEO dell’Universo, non della galassia. Quello era il mio impiego di quando ero ancora stagista».

lddio in avatar

Mille scuse, errore nostro!

Dunque, visto che chiudi ogni numero di “Suore Ninja” con un Tuo commento, conosci benissimo questa serie. Che ci puoi dire a riguardo ai suoi autori, Davide e Vanessa? Quando distribuivi il talento, a loro per caso ne hai data doppia razione?

«Vanessa sa trasferire nei disegni la potenza comica di Davide, che seguivo già da tempo. Davide aveva un blog su Splinder di fumetti disegnati male (ma ad arte) che faceva più visite del sito di Stan Lee, e nel 2011 gli chiesi molto umilmente se potevo usare come avatar anche il suo triangolo divino. Ovviamente disegnato male».

Certo che hai un bel curriculum! Hai creato tutte le cose visibili e invisibili! O almeno, hai dato il via ufficiale al mondo…

«Sì, questa è stata una startup interessante, e il Big Bang mi ha aiutato a fare una partenza col botto. Ok, dopo questa defollowatemi».

Dio e Charlie Brown by Davide La RosaEcco, dopo alcuni miliardi di anni ci viene il dubbio: doveva andare proprio così? Cioè, se hai fatto l’Uomo a tua immagine e somiglianza e, per dire, Gasparri è un Uomo, allora Dio è fatto a immagine e somiglianza anche di Gasparri. Come si convive con questo? Ci sono buoni psicologi nell’Empireo?

«Gasparri è un mistero che sto tuttora studiando, non ci dormo la notte.

Quanto agli psicologi, mi affido allo Spirito Santo, che ha esperienza».

Nel numero 1 delle Suore Ninja consigliavi a Papa Ratzinger di prendersi una “bella vacanza”. E tac, detto fatto! Sei davvero Onnipotente! Ma con tutti i casini a cui devi assistere ogni giorno, non ti viene mai voglia di prenderTene una luuuunga lunga per Te? Non da Twitter, certo. Lì il tuo Verbo serve più che mai!

«In realtà le vacanze me le prendo proprio da Twitter. Rispondere alle richieste dei fedeli è un lavoro impegnativo. Per esempio, con l’estate dovrò rispondere migliaia di volte alle domande sul senso della vita delle zanzare».

Grazie, o Altissimo. Sia lodata l’intervista. E siano lodate le Suore Ninja.

Sempre siano lodate.

The Real Suore Ninja
Dalla Fan Page ufficiale: The Real Suore Ninja - Caso fortuito o segno divino?
Anche Papa Francesco legge le Suore Ninja!
Omaggi di lettori celebri