Branding 2.0 a Urbino: il futuro del web nel backstage da Twitter e Instagram

Branding 2.0 - Un'edizione divinaE’ fatta. Se @lddio vuole (e possiamo assicurarvi che ha voluto), la quarta edizione di Branding 2.0 – Per un pugno di follower è stata un successo!

In una giornata dall’aria frizzante in pieno clima di frontiera, Gazduna ha partecipato all’evento digital più we(b)stern dell’anno e ha assaltato tutte le piattaforme social immaginabili per cercare di raccontarvelo nella maniera più completa (e divertente) possibile.

Di certo, tra gli attentati idrici di @Mykoize al prezioso computer di @nadiolosca, una porta che @MarKeno e @dragomac1 hanno fatto cigolare a più riprese e il grintoso intervento di Erika D’Amico ed Emanuela Ciuffoli, noi ci siamo divertiti davvero tanto!

Per farvi rivivere il brivido di una giornata in bilico tra cavalcate nella social innovation, duelli all’ultimo post e assalti alla diligenza digitale, abbiamo selezionato per voi i tweet migliori e le immagini più divertenti raccolti sotto l’hashtag #branding2punto0.

Ore 9 e 30: si parte con i saluti e le introduzioni ai lavori dei Professori Bernardo Valli e Lella Mazzoli, dell’Università di Urbino. C’è chi non è nella città ducale ma vorrebbe esserci e chi invece c’è ma vorrebbe fosse tutta pianura: il pubblico di “Per un pugno di follower” si prepara a una giornata di contenuti e spunti.

Si parte!

Il Tweet Saloon è pronto

Ma quindi c'è davvero!

L'undicesimo comandamento di @lddio

Proposte indecenti

Gente che vorrebbe esserci e non c'è!

La difficoltà di legare università e imprese

La diffusione di Twitter sul territorio italiano

Follower vicini e lontani

Contenuti e twitteri

Ore 10. Claudio Tonti di Websolute apre le danze con il suo intervento dal titolo assolutamente web(s)tern: “O il carrello o la vita!”

Costruire un e-commerce

La user-experience nell'e-commerce

Utile e dilettevole

Ore 10.30. E’ la volta di Gianluca Diegoli di Minimarketing.it che ci apre gli occhi sui mille segreti e sulle declinazioni possibili dell’e-commerce.

Gli utenti e l'i-mpazienza

Cos'è uno smartphone?

I coupon: nuova forma di ossessione

grafici e sbornieI pallogrammi di @gluca

Buchi e trapani

Dall'influencer all'influsumer

Inflazione!

Siate socievoli!

Anche i cowboy devono rifocillarsi! Alle 11.00 pausa per un coffee break segnato dalle incursioni affamate degli studenti indigeni di @UniUrbIt.

Caffè nel west

Alle alle 11 e 30 sale in cattedra Mauro Rubin di JoinPad. Da professionista della augmented reality, dipinge scenari di cambiamento e pratiche digitali che impattano con il mondo sotto i nostri occhi.

Le speranze di @gluca saranno esaudite!

Il mobile è protagonista

Il tag sonoro

Le ansie di @Mykoize

Goggles? Cosa?

porta che cigola

E’ quasi mezzogiorno e le due “padrone di casa”, Erika D’Amico ed Emanuela Ciuffoli, ricercatrici di Image Lab nonché parte del team di Gazduna, danno il via al loro intervento. Keywords? F-Factor, touchpoint, consumo, retail. E un distributore automatico di Coca-Cola che ti regala una lattina se lo abbracci…

E' il momento di @gazduna!

#bigdata or #gooddata

Citazioni letterarie

I punti di contatti tra consumatore e brand

L'#FFactor

Le 4 F di Manu Ciuffoli

L'inghippo del foundraising

Sgamata dallo streaming!

La strategia: quando?

Riflettere sui retailer

Cose da tenere presenti!

Fatevi la domanda giusta!

Serve tempo per avere risultati

Non si abbracciano le macchinette, di solito.

Le SEX MACHINE

Energia a gogo!

Fioccano le domande del pubblico, in un ricco “Mezzogiorno (e mezzo) di fuoco”. E poi scatta il brunch (anzi, b-rancio, in onore della frontiera!). E c’è chi ha una fame divina

Fame divina

Ed ecco che si riparte. In sella è salito Bertram Niessen, dell’Università NABA di Milano. E’ lui a condurre la diligenza nel pomeriggio.

Inizia la seconda parte di Branding 2.0

Social innovation

Bertram Niessen conduce i giochi

Il Progetto Pionieri, di RENA, viene presentato da Giulia Sateriale verso le 15 e 30. Il nome non è stato pensato appositamente per le atmosfere western del convegno, ma diamine se ci sta a pennello!

Pionieri a Branding 2.0

Mauro Rubin dalla platea

chi cerca trova

Il progetto RENA a Branding 2.0

La proposta di Erika D'Amico

Un attimo di BIG BANG

Fuoco alle polveri! Alle 16 e spicci è il momento del duello! I contendenti: Angela Violino (The Hub, Milano) VS Fabio Sferruzzi (Talent Garden, Torino). Si sfidano a colpi di coworking e crowfunding. Chi vincerà?

Aspettative realizzabili?Il coworking secondo Dio

Come per Napolitano?

Partono le freddure sulla pronuncia di HUB

Proseguono le freddure sulla pronuncia di HUB

concetti rielaborati da Dio

Giulia ci saluta

Coworking come esperienza

No all'orticello

Occhio al portafoglio

E così ci si avvia verso la fine. Branding 2.0 si chiude, è il momento di tirare le somme e fare gli ultimi saluti (e le ultime risate).

3 parole per il convegno

Timori idrici

E accadde il disastro

Fuori onda

Verso la fine

Valutazioni finali

e con questa siamo a 4 edizioni

Valutazioni di stile

I dati conclusivi

Un giusto finale

Che non si dica che a Gazduna ci si annoia! Con i relatori rimasti a Urbino e la benedizione di @lddio ci si tuffa in una bella serata di chiacchiere, spunti e condivisioni offline.

Tre ladies di gazduna e il necessaire per un aperitivo social
Tre Gaz-ladies, una spanna e qualche stuzzichino
crowfunding e dio che mesce
Crowfunding per finanziare l'aperitivo: funziona! E @Iddio trasforma l'acqua in birra...

Pennarelli e personal branding
Un tweet analogico direttamente sul braccio di Mykoize, che già contiene risposta alla fatidica domanda: "Ma poi si lava?"
Gente da post-evento!
Gli eroi che sono rimasti fino all'ultimo goccio di #branding2punto0!