E-commerce, mobile, coworking e social innovation a Branding 2.0 quarta edizione: è ancora far west?

per un pugno di follower - nuove sfide e frontiere del web

 

Quentin Tarantino ancora non lo sa, ma a Urbino i sono inventati il weBstern. Ora voi potete immaginarvi una cosa del genere:

Inquadratura: il creativo si arriccia il suo baffo da hipster ed entra nel saloon. Chiede un whisky, si avvicina al bancone e ci appoggia sopra il suo smartphone fumante.

Oppure potete anche metterla così:

Inquadratura in soggettiva. lo sguardo accarezza l’orizzonte, il sole che cala oltre le montagne. In lontananza si sente nitrire.
Voce fuoricampo: “Ehi Jack, lo sceriffo ti ha menzionato su twitter!”

shoot the iphone

Di certo il webstern non è un genere buono solo per B-movies e piani americani, ma una prospettiva per leggere dei cambiamenti, degli stravolgimenti o, quantomeno, degli smottamenti nella nostra vita quotidiana. Western e web condividono alcuni tratti specifici: la presenza di orizzonti mobili, non fissi, che si spostano tanto quanto si sa allungare lo sguardo; la necessità di rivedere le regole, di stabilirne di nuove e specifiche; la presenza di pionieri sempre pronti a lanciarsi in nuove imprese, il conflitto tra domestic e wild.

Convegno Branding 2.0 - dove e quandoSu questi orizzonti fluidi si interroga il convegno Per un pugno di followerLe nuove frontiere per professionisti, utenti e imprese tra e-commerce e coworking, quarta edizione di “Branding 2.0”, evento organizzato annualmente da Image Lab, Centro di ricerca del Dipartimento di Scienze della Comunicazione e Discipline Umanistiche (DISCUm) dell’Università di Urbino e in media partnership per il secondo anno con Gazduna (oh yes!). La manifestazione si svolgerà l’intera giornata di martedì 7 maggio 2013 a partire dalle 9.30, presso il Polo Didattico Volponi (ex Magistero) a Urbino. E’ già possibile iscriversi gratuitamente al convegno (per prenotare un posto in sala), scaricare il programma e ottenere tutte le informazioni necessarie per raggiungere la sede del convegno; il tutto sul sito ufficiale dell’evento.

Sellate quindi cavalli e ronzini, saltate sulla diligenza e raggiungete la città ducale o, se proprio abitate in mezzo a un canyon, connettetevi al sito dell’università per lo streaming live – oppure segute il live-twitting, hashtag ufficiale: #branding2punto0.

relatori e argomenti - convegno Branding2.0 Urbino 2013

I Most wanted topics? Gianluca Diegoli (minimarketing.it) parlerà di everywhere-commerce, Raffaella Mariotti e Claudio Tonti (websolute.com) rilanceranno con “Il carrello o la vita” trattando l’e-store manager, Mauro Rubin (joinpad.net) ci stravolgerà in tutti i “sensi” raccontando le tendenze della realtà aumentata e il panorama creato dalla mobile economy, Erika D’Amico+Emanuela Ciuffoli (Università di Urbino e… gazduna.com!) spazieranno dall’F-Factor (fan, friends and followers) alle tendenze per il retail.


proiettili socialDopo questa indigestione di stimoli, nella miglior tradizione tex mex, il pomeriggio sarà incentrato sulle più innovative modalità di organizzazione del lavoro.
Stanchi di essere cow-boy solitari accompagnati solo dall’odore dei vostri stivali? Allora approfittate dell’introduzione di Bertram Niessen (Università Statale di Milano) su coworking, societing e social innovation, per assistere poi al duello tra Angela Violino di The Hub (the-hub.net) e Fabio Sferruzzi di Talent Garden (talentgarden.it). Partecipazione, condivisione e nuovi modelli di business saranno poi le pepite d’oro nel setaccio di Giulia Sateriale di Rena (pionieri.progetto-rena.it).

Come concludere una giornata al tritolo, come questa? Con Salvatore Iaconesi e Oriana Persico (artisopensource.net) che tracceranno, in video conferenza dagli USA, nuove architetture del possibile.

Godetevi il tramonto seduti sulla veranda del saloon, tra poco ci sarà da ballare!

Ah, un’ultima cosa: a differenza di Django… in G-A-Z-D-U-N-A, la D non è muta. 😉