Quando fare pipì in un bagno pubblico diventa una sfida folle e creativa

Pee Guitar: make your solo while peeing and listen to it online!

Caro Gaz, grande esperto di psicologia e deliri, mi rivolgo a te perché ho un problema: non riesco a fare pipì nelle toilette se c’è qualcuno accanto a me. Sì, proprio così. Non esce. Temo che la colpa sia della bambina Gaia che all’asilo, non appena mi vedeva correre in bagno ad abbassarmi le braghe, mi sculacciava il sederino!

O potente Gaz, aiutami tu: cosa dovrei fare per superare cotanto trauma da chiappette rosse? Incontrare Gaia dopo 20 anni, seguirla in bagno e sculacciarla? E passare i successivi 20 anni a pisciare in carcere, no grazie. L’unica soluzione per vincere la mia fobia è cercare di distrarmi nel momento clou(rina). Come fare?

pee guitar: assolo di getto

Beh, potrei scovare il Guitar Pee più vicino a casa mia, ad esempio, e comporre col mio getto giallo il mio personale assolo di chitarra, o rifare quello di Lazy dei Deep Purple giusto per fare invidia a chi è accanto a me. Finita l’operazione, otterrei anche un codice speciale per ascoltare e riascoltare il mio pee-jingle online! A giudicare dal video qui sotto, il rock’n’roll non scorre solo nelle vene!

In alternativa, potrei farmi seguire da quel pazzerello di Danny Padilla, beatboxer, che prova a mettere a proprio agio le persone con la sua musica, nei posti più impensabili. Tra cui i cessi pubblici, come dimostrano i primi secondi di questo video 😀

Forse aiuterebbe sapere che la mia orina, anziché essere sprecata in qualche vicoletto, potrebbe trasformarsi da sostanza gialla in verde cittadino. Succede con questi orinatoi eco-friendly, progettati dal 22enne Eddie Gandelman: trasformano la pipì in acqua e persino in concime per le piante!

Il progetto degli eco-orinatoi

Come ultima risorsa, potrei affrontare la questione dal lato ludico-interattivo. In alcuni pub inglesi, hanno installato delle console per videogame urinali, pee-controlled. Uno schermo piazzato ad altezza occhi mostra un omino che scia: per svoltare a sinistra devi orientare il getto a sinistra, e così via. Più pipì, più giochi. E più birra, più pipì. Contenti gli avventori, contento pure il barista!

pee videogame in a London pub

In Giappone, dove fanno sempre le cose in grande, la SEGA (nota compagnia di videogame) ha lanciato un sistema specifico di orinatoi interattivi: i Toylet! Si possono selezionare vari minigiochi, tra cui il roboante Battle! Milk From Nose. Un picchiaduro (o forse pisciaduro?) in cui succede esattamente quello che propone il titolo. Inutile spiegarvi come viene rilevata la potenza del getto di latte che il vostro avatar spruzza dal naso, vero? Oh, e tramite USB si possono pure salvare i risultati!

Ecco forse ci sono, aaahhhhhh sì, era da tanto che me la tenevo… questa idea!

Gaz, forse dovrei semplicemente fare il giro del mondo alla ricerca degli orinali più pazzi, creativi e divertenti del mondo e battezzarli ognuno col mio getto canarino. Che ne dici?

Anzi, che ne dite?

E se l’argomento vi sembra un po’ troppo specifico per i maschietti… è perché non avete incontrato Lolly Pocket e il suo Shee Wee! 😉

Lips Bathroom: acqua in bocca, gente!

Pipì sacra o urina blasfema?

Orinatoio da calcio: segna un goal di potenza!

Orinatoio non convenzionale: donne che guardano scandalizzate mentre fai pipì

quando la natura chiama, l'uomo risponde
Gli urinali dell'artista Clark Sorensen: ognuno costa minimo 7.000 dollari