Trend alla mano e Vogue fuori dalla porta

Cari Gazduniani, siamo alla frutta! La moda ci ha portato all’esasperazione, al punto che non è più importante ciò che desideravamo, ma desiderare sempre e comunque! Tant’è che persino le fashion blogger… rubano!
Vi ricordate quando mettevamo le paghette da parte per comprare quelle scarpe che corteggiavamo dalle vetrine per mesi e mesi? Quando risparmiavamo soldo su soldo per quella borsettina su cui avevamo messo gli occhi? Fine dei giochi! Adesso si desidera (attenzione: latino maccheronico) “ad stagionam”, e quello che abbiamo non ci basta più!

Sapete che vi dico? Che mi sono rotta le pochette di Carrie Bradshaw – tanto si mette cose che stanno bene solo a lei (e certe volte neanche a lei) – e di Vogue, che tenta di convincermi che si occupa di trend e invece mi racconta di vestiti che non potrò mai permettermi (date un’occhiata ai trend del giorno… ma siamo impazziti?!?) o che potremmo indossare solo ad un party per l’ennesimo compleanno di Björk che si tiene sul Perito Moreno solo su invito!

Trend vuol dire “di tendenza”. Ovvero qualcosa che la maggior parte della gente può indossare e indossa!
Possiamo cominciare a parlare di quello che si vende al pubblico e finirla con Re e Reucci che hanno come unico scopo il perdurare di un sistema balordo, dove più un capo è irraggiungibile e più è alla moda?!?

Da una mia personale indagine su campo ecco alcuni SÌ di stagione, imperdibili e soprattutto TROVABILI e ACCESSIBILI:

1. Sì alle sneakers con la zeppa interna: belle, comode e a misura di tasca. Tra i brand che le propongono: Serafini (già dalla scorsa stagione), Isabelle Marant, Lemaré, ASH;

2. Sì alle maglie in lamè che danno un tocco di luce; ve le consiglio per sdrammatizzare un look casual. Se non le trovate nell’armadio di vostra mamma (che da donna trendy anni ‘90 ne avrà sicuramente conservate), le ha fatte anche Mes Demoiselle Paris.

3. Mille volte sì ai pantaloni stampati, larghi e comodi per i miei gusti, stretch per qualcun altro: WE ALL DRESS FANTASY!

A proporceli già da quest’inverno, Pinko: personalmente li trovo stupendi, perché posso metterli in un look casual, ma anche trasformarli in un fit più elegante.

Per la primavera-estate, la collezione di Elisabetta Franchi punta su di loro e credo proprio che spopoleranno, dato che basta una semplice t-shirt sopra per essere già fashion!

Insomma, facciamoci sentire, archiviamo le serie tv di 10 anni fa, dimentichiamoci di Miranda, Charlotte, Samantha e Carrie… lasciamo che siano quelle bloggers versione Eva Kant ad assomigliare loro. Noi siamo quelle della generazione F:

FREE
FACCIA TOSTA
FANTASISTE
FENOMENALI

La vostra

Co(r)mica Floris