I sogni diventano realtà con l’acchiappasogni tecnologico di Mr. Kamitani

Oggetti curiosi, gli acchiappasogni: sacri e profani al contempo. Nati nella tribù di nativi americani Ojibwe, hanno lo scopo di allontanare incubi e sogni che non aiutano la crescita personale e spirituale.

Alla ragnatela è affidato il compito di catturare e trattenere tutti i sogni: se vengono ritenuti positivi, il dreamcatcher li affiderà al filo delle perline – le forze della natura – e li farà avverare. Se, al contrario, li giudicherà negativi li consegnerà alle piume di un uccello che li porteranno via lontano, disperdendoli nei cieli.

Chissà se Mr Yukiyasu Kamitani ha preso ispirazione dalla tradizione indiana per creare il suo personale acchiappasogni tecnologico.

Insieme al suo team di ricercatori giapponesi è riuscito a visualizzare delle immagini partendo dalla sola analisi del cervello: obiettivo ultimo è la visualizzazione dei pensieri, dei sogni e addirittura delle nostre più intime emozioni!
E’ vero, le immagini sono molto semplici e per giunta in bianco e nero, ma al ATR Computational Neuroscience Laboratories, sono pronti a giurare che questa tecnica, in costante sviluppo, potrà essere estesa alle nostre manifestazioni oniriche.

Anish KapoorRiuscite a immaginare come sarebbe esplorare le menti di artisti, di pazzi o di assassini? Per esempio, io correrei a sbirciare cosa frulla nella mente dell’architetto visionario Victor Enrich, dell’estroso scultore Anish Kapoor o magari del “Ribelle Sconosciuto” di Tienanmen.
Non c’è dubbio: sarebbe eccezionale avere a disposizione uno spioncino per curiosare dentro tutti quei cervelli che sono stati in grado cambiare il mondo, ma poi so già che mi sentirei in colpa.

Il fatto è che i sogni sono amuleti incorporei, custodi silenziosi di mondi paralleli, speciali proprio perché impalpabili: c’è chi vede in essi un modo per SFUGGIRE alla realtà, chi invece ne trae ispirazione per CREARE una nuova realtà e chi li usa come chiave di lettura della PROPRIA realtà.

Renderli tangibili non li priverebbe forse della loro stessa essenza?

I Palazzi Impossibili di Victor Enrich

Penso che, quantomeno, sia doveroso chiedere un’opinione etico-professionale a Morfeo. Stiamo o no parlando di un attacco diretto al suo regno? Sarebbe scortese non inviargli neanche una mail di preavviso!

In diretta dal mondo onirico, la vostra invitata speciale Kirja ed il suo fedele cameraman Teddy Bear vi augurano buona notte e… imperscrutabili sogni d’oro!

Appeso alla finestra,
l’acchiappasogni attende
un sogno, per me, impossibile da prendere.

Di pelle è la rete, leggere le piume
immensa è la magia in questo barlume.

Mi porterà un amore ed una storia lieta
o incubi dove tutto mi inquieta?

Il tempo ora è giunto per me di dormire
attendo un sogno da custodire.

Va nella notte e trova ciò che vuoi
acchiappa per me il sogno,
più bello che puoi.