Borsanalisi di Bruna Nania

 

Bella borsa, così come gli accostamenti degli accessori: tutto sauvage e di classe. Ancora più prezioso il fatto che non ci siano tracce cosmetiche, donna molto nature. La cura è destinata ai capelli, il femmineo che emerge, le mani, la sensualità. Unico strumento di difesa, l’ombrello!

Si tratta di una borsa che sembra appartenere a una donna sicura e minimalista, che sottrae piuttosto che aggiungere, senza privarsi di un tocco di stile. Elegante anche nella giungla!

SE LA BORSA POTESSE PARLARE:

“Ascolto il ticchettio delle dita sul touch-screen, della penna sul quaderno, della pioggia sull’ombrello. Ascolto… e quello che ascolto lo faccio mio. Custodisco. Proteggo. Rassicuro. Come chi mi indossa.”