Borsanalisi di Valentina Testa

Intrigante scorgere in questa borsa, rossa e lucida, caliente ma patinata, un gioiello di Yasushi, poeta giapponnese il cui sguardo letterario ha sempre oscillato tra il velo e il suo squarcio, in equilibrio perfetto. Ebbene sì, proprio tu, madamoiselle, che hai disposto il tuo occhiale vintage sopra tale gioiello, cosa condividi di questa visione orientale? L’ardore e l’arsura che una minerale-à-porter potrebbero placare? Che altro? Un antistaminico occidentale che la medicina cinese ha messo fuori commercio?

Tracce di una natura duale da cui ispirar domande e in cui cercar risposte.

SE LA BORSA POTESSE PARLARE:
Sono l’esperta di Life-Ikebana, maestra nel combinare finte simmetrie e disordini esistenziali con rara bellezza. Sono la cantastorie ironica che piazza una giraffa e un gufo accanto a un libro che ha per titolo un cacciatore, trasformando un pugno di oggetti in una foresta dell’immaginazione.