Borsanalisi di Rosa Maria Di Natale

Borsanalisi di Rosa Maria Di NataleUna borsa che scoppia di… salute! Ci ricorda Nurse Jackie, l’infermiera tossica che si fa di pillole ed è sempre fuori di testa: pillole multicolor, valeriana – di rigore -, salviette solo, e dico solo di farmacia. Cara, respira e rilassati, tra farmaci e cornetti antijella tu sei un cocktail esplosivo in stile mediterraneo, un mix di sacro e profano (se sacri sono i farmaci e profani gli amuleti, o viceversa). Con tutte quelle shopping card fai girar l’economia come la ruota panoramica del Luna Park e quell’occhiale da diva ti rende fascinosa come Mata Hari. Respirazione diaframmatica a parte, domani è come oggi. Be quiet!

SE LA BORSA POTESSE PARLARE:
“Sono la sacerdotessa della salute, la dea contemporanea e vezzosa di un mondo da curare.”