Borsanalisi di Paola Melani

Ecco un caso di fairy bag: borsa fiaba che ha il sapore delle leggende celtiche e delle regine del bosco (potresti infatti anche chiamarti Ginevra). Hai una delicatezza, cara proprietaria, che sa esprimersi soprattutto come accoglienza e calore, ma questa tua dote è seconda a una immaginazione che ha trasformato due mandarini in due occhi clowneschi che non fanno che distrarmi dalla tua borsanalisi più seria! La disposizione degli oggetti è certosina, ma non per desiderio di manipolazione o per eccesso di vanità, semplicemente perché per te gli oggetti hanno vita, sono delle piccole porte sul “C’era una volta”.

SE LA BORSA POTESSE PARLARE:
“Ho un karma dei colori dell’arcobaleno, fresco ma caldo, frizzante ma non eccessivo. Il mio aperitivo? Muschi, licheni e birra.”