Borsanalisi di Chiara Valenti

Wow! Super anni ’80! Questa bag riporta indietro di qualche decennio, sembra di entrare in un video-game! Borsa, astuccio, portamonete, portachiavi, infila il gettone e la partita può cominciare. Lei è la pac woman dell’Ateneo, la scavezzacollo dell’Aula Magna, quella che indosserebbe il pantaloncino di jeans anche d’inverno, quella che se le passassero il “Ciao” al collaudo, lo userebbe per tutta la vita. La maschiaccia, l’eterna adolescente, niente make up, solo un pò di gelatina sulla cresta!

SE LA BORSA POTESSE PARLARE:
“Plastic fantastic! Ma non perché son finta, no no, proprio perché mi piace la capacità della plastica di essere mille cose senza superbia.”