In viaggio tra design e natura: le tende da campeggio Fieldcandy

Le tende speciali di Fieldcandy: lo stile nella naturaIo non sono una tipa da campeggio all’aperto. Mai stata. Ho il terrore degli insetti e ogni volta che sento qualcosa muoversi tra le foglie urlo come un’adolescente al concerto di Justin Bieber. Però se il campeggio fosse pieno di tende Fieldcandy cambierei idea. Ne sono sicura! Beh, quasi dai…
Che cosa hanno queste tende di tanto speciale da convincermi a superare le mie paure? Sono terribilmente di… tend-enza! Creative e personalizzate, nelle loro mille diverse fantasie: per un accampamento di stile nella natura ostile!
Chi non vorrebbe dormire ricoperto da un tetto di fragole, caramelle o stelle? Per non parlare della tenda dell’ammmore, la mia preferita, in cui sono raffigurati due piccioncini che si baciano… l’ideale per una luna di miele camping-style!
Ogni tenda è in limited edition, e sono tutte realizzate da un designer/illustratore/artista differente (ecco l’elenco completo).
Nella lunga lista di grafiche pazze ci sono anche: la tenda per gli amanti del circo, la canadese piena di pistole spaziali per i nerd fan di Star Wars, la tenda che ricorda la coperta della nonna per i più freddolosi e persino la tenda galattica, per chi sogna di viaggiare nello spazio ma non se lo può permettere!


All’esterno, le tende sono costituite da uno strato di poliestere stampato in digitale, mentre gli interni sono in cotone. Soffice quanto costoso! Il prezzo di una tenda infatti si aggira sui 750 euro. Della serie… “cara ma stilosa”!
E chi vuole intendere… in tenda! 😉

Tenda Cocomero piantata per terra