Scarlett Johannson & friends: il “lato B” delle webmanie

Lo diceva mio nonno: “Buono con buono fa buono”. Tradotto: una cosa positiva sommata ad un’altra cosa positiva non può che dare, indovinate un po’, una terza cosa positiva. Per questo, mio nonno mangiava la ricotta coi ciccioli. E, sempre per questo, capita che una webmania A più una webmania B creino un pazzesco fenomeno C.
Ecco l’equazione:

Webmania A
: I video hot e gli scatti privati delle star. Cioè, “privati” per modo di dire. Che siano peccatucci di gioventù scivolati d’un tratto in Rete, o studiatissime trovate per creare scalpore, le sexy comparsate dei VIP fanno da sempre impennare le barre. Di accesso ai siti, ovviamente. Chiedere a Pamela, Paris, Britney, Lindsey, Kim, Vanessa o all’“ultima arrivata” Belen. Giusto per dirne alcune a caso che ha visto un amico di un mio amico, eh.

+

Webmania B
: Photobombing, planking, horsemaning e tutte quelle altrepose fotografiche scrause che finiscono in –ing e creano trend condivisi di incredibile successo. La logica è semplice: a un tizio un po’ folle viene in mente un modo idiota creativo per farsi ritrarre. La foto va in Rete. Un altro tizio imita il gesto. Poi un altro ancora. Poi diecimila. E in un lampo la trovata casuale diventa un caso globale.

=

Pazzesco fenomeno C
: Una certa Scarlett Johansson (punto A) si autoscatta foto col telefonino allo specchio, seducente e ignuda (punto B). Un haker (già catturato, poverino!) ruba le immagini e le diffonde online. La Rete impazzisce (punto C).

“Chi l’ha detto che se lo fa Scarlett è provocante e se lo faccio io è idiota insulso?” è la domanda cardine. E subito nasce http://scarlettjohanssoning.com/, un sito-hashtag in cui si possono mandare le proprie foto nella ormai celebre posa. L’affluenza è fortissima. Fioccano i ritratti di uomini, donne, animali, bambolotti e qualsiasi altro oggetto che possegga un “lato B”, o una parvenza di esso.
Presa in giro o impeto voyeuristico, che importa? Forse il popolo della rete non sarà sensuale come la gattina Scarlett. Ma di certo, sa come dire la sua. E ci perdonerà la bionda star di Hollywood se, una volta tanto, è lei ad aver fatto una figura un po’ da idiota sprovveduta.