Imakelove: sesso customizzato e amore 2.0

Fare l’amore alla vecchia maniera? Impossibile! Siamo nel XXI secolo e non si scherza più! Le regole vengono cambiate e stravolte: “l‘uomo che non deve chiedere mai” ormai è donna e gli uomini, come fosse la legge del contrappasso, si accostano all’uso degli oggetti “ad effeminandos animos”.
Inversione dei ruoli o no, uomini così, per vari motivi, non se ne vedono più. Se non avete cliccato su “così” vi prego di farlo subito, non vorrei mai che vi perdeste questa chicca o il concetto di uomo virile a cui mi stavo riferendo.
Torniamo però al XXI secolo: se per molti la televisione in camera da letto uccide la passione, ci sono altre chicche tecnologiche che invece possono aiutare a ritrovare il giusto feeling con il partner.
L’applicazione iMakeLove, ad esempio, permette di valutare la qualità della propria vita sessuale. Realizzata da Saidmade Srl in occasione dello scorso San Valentino, è scaricabile per iPhone, iPod touch e iPad. Dopo ogni rapporto viene richiesto di registrare i dati della prestazione e, giorno per giorno, saranno elaborati i vari cambiamenti. Nessun voto in pagella… ma quasi! Nella seconda versione dell’applicazione, oltre a un algoritmo di calcolo migliorato, ci saranno il TradiMetro (strumento per testare la fedeltà del partner) e la possibilità di geolocalizzare i propri rapporti sessuali e condividerli tramite Twitter e Facebook… ma, IMO, forse qui iniziamo ad esagerare!!!
Continuando a parlare di applicazioni utili all’amore 2.0, non posso non segnalarvi il sito made to pleasure che fa della customizzazione un – passatemi il termine – piacere carnale! Grazie alla sessione “design your own” ogni donna può dare sfogo alle proprie fantasie più recondite e crearsi il proprio “amante” perfetto.
Lo store giusto per “la donna che non deve chiedere mai”!

p.s.: se vi sono rimaste curiosità da saziare, potete leggere l’articolo proposto da pinkblog cliccando qui.