MI_UNDRESSED

Maschere da giraffa, teste incappucciate, coni indossati come proboscidi falliche avvolgono e oscurano le identità sensuali che posano dietro l’obiettivo. Attenzione! non è un banner porno.
Probabilmente siete inciampati nel blog del fotografo milanese Danilo Pasquali, che dedica la sua ricerca all’immaginario erotico e feticista come tematica ossessiva del presente.
Viviamo nella cultura dell’exposed, educati ad immagini forti ed esplicite. E’ recente l’ autoaffermazione delle giovanissime che esibiscono e offrono il loro corpo in video sudaticci, creando confusione tra tecnologia e intimità. Ma ancora il mezzo fotografico di per sé esplicito lascia vacillare l’ipocrisia di un pubblico allarmista e conservatore.
L’ erotismo è da sempre una grande tematica dall’arte, e Danilo Pasquali ne indaga esplicitamente atti sessuali e pose hard-core, attingendo all’ipocrisia della censura degli scambisti, che nei loro blog nascondono la propria identità con bande nere sul volto ma lasciano in bella vista il loro ceto sociale e l’ambiente che li circonda.
La macchina fotografica diviene l’ammiccante spioncino dello spettatore e le ambientazioni ricordano interni di un motel o la camera della vicina, ricollocando l’atto sessuale nel contesto casalingo e alimentano la curiosità voyeuristica. Da non perdere UNDfanzine, l’ultimo lavoro cartaceo ideato, tagliato e rilegato dell’artista!