F*** Venus! We want kisses (and cookies)!


Figurarsi se credo all’oroscopo! Pfui! Roba da primitivi, ciarle da creduloni…
E invece no! Appena ci si avvicina al capodanno mi prende una smania da consultatrice di stelle che farebbe rabbrividire perfino Branco! Solitamente, all’urlo di “dove c***o è Venere?”, la sottoscritta si lancia in elucubrazioni su trigoni, opposizioni, transizioni di pianeti, stelle, universi e buchi neri e altro materiale spaziale. Nulla a che vedere con Ferzan Ozpetek, che prima di fare un film legge tra gli astri: io rientro nella categoria “credulone saltuarie”, quella che raggruppa le altalenanti dell’oroscopo, le zigzaganti dell’astrologia, le infedeli a Paolo Fox (crimine gravissimo).
Quest’anno, dopo aver deciso di star ben lontana da gemelli, sagittari e altri esseri mutanti, voglio condividere con tutti i gazdunauti un augurio sensualissimo: IloveyouIloveyouIloveyou!
Per chi inizierà l’anno in solitudine sul divano – per scelta, naturalmente! -, senza baci ma con una buona connessione internet, ci sono sempre i dolcetti natalizi del colibrì pasticcere. Perché, all’arrivo di Venere, è sempre meglio farsi trovare sufficientemente zuccherini.

Stars are blind, ma i baci, quelli sì, ci devono vedere benissimo!