I’m sooooooo sorry

I'm so sorry!

Scusa. I’m sorry, I do apologize. Je regrette.
Le sfumature dell’arte della richiesta di perdono sono moltissime, si va dalla notoria difficoltà di Fonzie nel solo pronunciare la parola, a Bono Vox che ha fatto cospargere un celebre
video degli U2 con richieste di scusa rivolte alla moglie. Dall’osservazione ironica della blogosfera nasce il progetto “Sorry, I haven’t posted” di Cory Arcangel,Sorry I haven't posted... un archivio molto divertente dei post attraverso cui i blogger si scusano per la loro latitanza digitale.
Gente che si scusa per non essersi scusata o che motiva la propria web-assenza con improbabili ma ingegnose motivazioni.
Tra tutti, segnalo, per dovere di complementarietà, il depresso ”Sorry I haven’t posted in awhile. I just feel nobody reads this and my life hasn’t really been too interesting for awhile…” e il mondano “I’m soooo sorry I haven’t posted anything in awhile. I’ve been overwhelmed about life”.
Una vera e propria fonte di ispirazione per chi volesse trovare un’ideuzza veloce con cui scansare l’imbarazzo di una dimenticanza.