Blood is Light!

Blood lamp for design

Una goccia di sangue può accendere una luce. Blood lamp No, non è uno slogan per reclutare nuovi donatori, ma il principio di funzionamento di un’opera del designer olandese Mike Thompson. La blood lamp, decisamente vampiresca, è assetata di sangue ma sicuramente ecosostenibile. Una vera e propria draculamp che non può vivere senza mordere qualcuno e probabilmente non vede di buon occhio i raggi del sole. L’ingrediente segreto è il luminol, utilizzato dalla polizia scientifica per inchiodare i colpevoli, reinventato in una veste dai canini aguzzi. Provocazione di un designer che non ama gli sprechi e costringe il malcapitato ad accendere la luce solo quando ne ha veramente bisogno. Si passa dallo svenarsi per pagare la bolletta al dissanguarsi per vederci qualcosa. Le alternative non sembrano essere poi molte: muoversi a tastoni sbattendo sugli spigoli, adottare un arredo fluorescente, vivere da pipistrelli, o ascoltare l’invito a preservare le risorse… a meno che non siate soliti dormire in una bara.