Prendimi a stupidi calci!

Diesel Kick Ass: prendimi a stupidi calci!

 

Dall’essere stupidi al prendere a calci c’è la distanza di una Diesel Sneaker. Il Team di Renzo Rosso, dopo il successo ottenuto dalla campagna “Be stupid”, ci riprova con un nuovo must: “Kick asses”. Nel video lanciato pochi giorni fa, la casa di moda italiana pare orgogliosa di dichiarare che le sue scarpe non sono fatte per correre, veloci o lontano, ma per prendere a calci. Nel corto si vedono un paio di natiche giganti e motorizzate inseguite da una colossale Sneakers su ruote che, dopo tranelli degni delle disgraziate avventure di Wile E. Coyote e Road Runner, riesce a “catturare” la sua preda. La spinta sulla componente umoristica e sull’irriverenza sembra funzionare ancora, la stessa che con “Be Stupid” ha portato a Diesel il Grand Prix per la categoria Outdoor al recente Festival di Cannes.
Il nuovo “docet” viene declinato a partire dal sito web, che propone ai visitatori irrinunciabili “calci” liberatori: prendere a pedate un dittatore, una vicina in difficoltà, o chi lascia per strada i bisogni del cucciolo adorato, ripaga delle piccole ingiustizie della vita! Con
Diesel.com si può scegliere chi prendere a calci, e nella lista provvisoria dei “Kickable people”, decisa esclusivamente dagli internauti, sono finiti al primo posto il direttore creativo (e come dargli torto) e al secondo l’immancabile e solita velina!
Una vetrina per lo sfogo libero o il nuovo tormentone che invaderà i social network? Il problema probabilmente si presenterà quando, alienati dalle nostre identità virtuali, cominceremo a prendere a calci il postino o il capo dopo il meeting del lunedì mattina!