Architetti folli o ubriachi: ecco le case più strane e assurde del mondo

Scritto il 18-03-2014 in Arts & Design da
Commenti Disabilitati


Strange houses

Trasferirmi è un’idea che mi ha sempre messo paura. Io, come dice Elio, sono un abitudinario. Voglio dormire nel mio letto, aprire le mie finestre, salire le mie scale e, soprattutto, sedermi sul MIO cesso.

E infatti sin dalla tenera infanzia abito sempre nella stessa casa e uso con immutata soddisfazione gli stessi sanitari.

Eppure nel mondo ci sono in tutto 5 case per le quali vincerei finalmente i miei timori. Case così folli, assurde e stupendevoli che mi ci fionderei a vivere seduta stante. Lasciate che ve le presenti.

 

 

Il buco con la casa intorno

Disegnata e realizzata da Dan Havel e Dean Ruck, questa cosa (perché chiamarla casa mi sembra un po’ pretenzioso) si trova a Houston. E, in effetti, sembra che ci sia passato uno Shuttle attraverso. Oppure sta semplicemente entrando nell’iperspazio.

 

Havel – Ruck, Inversion (4)
Havel – Ruck, Inversion (4)
Havel – Ruck, Inversion (1)
Havel – Ruck, Inversion (1)
Havel – Ruck, Inversion (2)
Havel – Ruck, Inversion (2)
Havel – Ruck, Inversion (3)
Havel – Ruck, Inversion (3)
Havel – Ruck, Inversion (6)
Havel – Ruck, Inversion (6)
  

 

 

La casa di Dorothy, ma molto più hi-tech

Non so se lo sapete, ma in America le case possono spostarsi da sole: se vuoi traslocare, attacchi la casa alla macchina e te la porti un po’ dove ti pare. Più o meno.
In Costa Rica – luogo dove evidentemente a nessuno piace essere da meno – hanno un po’ esagerato e devono aver pensato che si poteva fare di più. Molto di più.

 

Boeing 727 Tree House  

 

La casa perfetta per i litigi coniugali

Si trova a San Francisco e se siete di quelli che quando litigano hanno la pessima abitudine di lanciare qualsiasi cosa che capiti a tiro, questa è la casa che fa per voi. Tutti gli oggetti sono stati già lanciati. Il problema è che sono rimasti a mezz’aria.

 

La casa con i mobili attaccati fuori dai muri!

 

 

La casa sottosopra

Ok, questa non è una casa, è un museo. Però chissene. L’ha costruita Daniel Czapiewski, un architetto Polacco che aveva delle cose da dire sul comunismo e non gli è venuto in mente modo migliore per farlo che ribaltare una villetta.

 

Daniel Czapiewski, Uspide Down House (3)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (3)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (4)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (4)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (1)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (1)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (2)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (2)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (5)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (5)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (6)
Daniel Czapiewski, Uspide Down House (6)
 

 

 

La casa dei Flintstones

Questa è in vendita, signori. Quindi mano al portafogli e sotto con le offerte. Viene via relativamente a poco: con 3 milioni e mezzo di dollari vi portate via tutto, Dino compreso. E’ la casa perfetta, se volete far schiattare di invidia Paola Marella… o chiunque altro! YABADABADOO!

 

Cick Clark, Flintstones House (1)
Cick Clark, Flintstones House (1)
Cick Clark, Flintstones House (10)
Cick Clark, Flintstones House (10)
Cick Clark, Flintstones House (2)
Cick Clark, Flintstones House (2)
Cick Clark, Flintstones House (4)
Cick Clark, Flintstones House (4)
Cick Clark, Flintstones House (5)
Cick Clark, Flintstones House (5)
Cick Clark, Flintstones House (6)
Cick Clark, Flintstones House (6)
Cick Clark, Flintstones House (7)
Cick Clark, Flintstones House (7)
Cick Clark, Flintstones House (8)
Cick Clark, Flintstones House (8)
Cick Clark, Flintstones House (9)
Cick Clark, Flintstones House (9)
Cick Clark, Flintstones House (11)
Cick Clark, Flintstones House (11)
Cick Clark, Flintstones House (3)
Cick Clark, Flintstones House (3)

Informazioni sull'autore Zaziwo Ford

“Magico a giorni alterni, Zaziwo Ford millanta la risoluzione di problemi a chi da essi è afflitto. Vende abilmente lo stesso fumo entro il quale, poi, scompare cercando la via di casa. Aiutatelo.” Questo sta scritto sul cartellino posto davanti alla gabbia in cui vive il buon Zaziwo allo Zoo comunale del mondo di Oz, primo sentiero a destra, tra il leone fifone e lo spaventapasseri arrugginito. Intendiamoci: ci si trova benissimo. Cibo a volontà, nessuna seccatura e tanto tempo per guardarsi attorno. Ogni tanto, poi, lo facciamo uscire. E allora si sbizzarrisce. Dice a tutti di vivere in un luogo (ovviamente inventato) chiamato Fano, di occuparsi di web 2.0 (o qualcosa del genere) e di scrivere articoli per un blogazine che chiama Gazduna. Quassù lo conosciamo tutti e non abbiamo ragione di credere che sia pericoloso. Se non dimostrasse di amarla così tanto, nemmeno lo terremmo chiuso in gabbia. Ama leggere e scrivere ma detesta far di conto. Divora film e musica a un ritmo quasi sconveniente. [continua]

Lascia un Commento

mini guida del perfetto traslocatore

7 consigli per traslocare all’estero in maniera giovine

A voi amanti delle vacanze in riva al mare, con mojito in mano e sdraio sotto il sedere, ...

Into the wild or into the luxury?

Ville sugli alberi e capanne chic per viaggi in bilico tra lusso e natura selvaggia

Chi ha visto il mitico film Into the Wild sicuramente sarà rimasto (come me) profondamente colpito dalla storia ...

molise home oggi mordo

Cerchi lavoro e trovi casa: Sara e il suo viaggio “al contrario” verso una terra sconosciuta… il Molise!

Publisher: Oggi Mordo   Se c’è una cosa che la mia generazione ha imparato, è che il lavoro non viene ...

letti in classifica

La classifica dei letti più strani e buffi per ispirare i sogni migliori

  Non esiste nulla al mondo di più complesso e personale dei sogni. Interpretabili, sconclusionati, sempre uguali e sempre ...

Coltelli Voodoo

Accessori voodoo, il lato oscuro della cucina!

“A tavola perdonerei chiunque, anche i miei parenti”. Mio caro Oscar Wilde i tempi sono cambiati. Crisi, pessimismo cosmico ...