Dizionario semi-serio del Milano World Business Forum

Scritto il 14-11-2013 in Comunicazione da


Milano World Business Forum

Ero già partita per Milano con l’idea di scrivere un dizionario del World Business Forum, ma mai e poi mai avrei pensato che il principino di casa Savoia, Emanuele Filiberto, avrebbe spoilerato le mie intenzioni in maniera così plateale, su Twitter!

D’altronde si sa, quell’uomo è sempre un passo avanti: eccolo che la sera del 5 novembre trasforma il World Business Forum in Word Business Forum. Direi che un dizionario serve anche a lui, ma di inglese!

 

Serve un dizionario?

 

 

A come Agassi

Andre Agassi sul palco

Cominciamo dalla fine ovvero con il pezzo da novanta, Mr. Andre Kirk Agassi, uno dei campioni più discussi del tennis mondiale che ha raccontato la sua esperienza ventennale. Dici, che c’entra il tennis? Vi dirò: c’entra. La sua è una storia affascinante, che ha toccato cime altissime e profondità inaudite. Di fallimenti e di successi ne sa a pacchi!

Quindi A come Agassi, ma anche come Ammazza quante è figo o Anvedi che gnocco.

Ma io sono ovviamente di parte.

 

 

B come Blogger Hub

Ovvero un manipolo di blogger lanciati in mezzo a economisti e uomini di marketing che hanno fatto la loro porca figura facendo schizzare l’hashtag #WBFMI tra i Trending Topic di Twitter.

Per la serie “Datemi uno smartphone e una presa elettrica e vi solleveremo il mondo!”

Oserei anche un B come Belli che siamo, detto con tanta tenerezza.

 

 

C come Camilla, C come Comunicatori

Camilla Serri & Andre Agassi O anche Santa Camilla da Wobi, colei che ci ha permesso di essere presenti e che ci ha sopportato e supportato in questa due giorni fantastica.

Mentre gestiva i tedeschi della scorta di Schröder e salutava Agassi a baci e abbracci (maledetta), trovava anche il tempo di indicarci le prese di corrente più vicine.

C di Come lei, nessuno mai o anche di Colei che può tutto.

Indispensabile.

C come comunicatori in contrapposizione a chi, evidentemente, non lo era (vedi alla voce P come Politico).

 

Tom Peters ha tirato giù la sala congressi alla tenera età di 71 anni, Dan Pink avrebbe potuto venderti sua nonna sul momento e Mauro Porcini ha tenuto alto il nome italiano nella comunicazione (e anche dello stile italiano, in un completo burgundy impeccabile).

C come Capperi che energia!

 

 

E come Emozione 

Il Team Hoyt

Quella che ha provocato Alex Rovira nella platea raccontando la storia di Dick Hoyt e con uno dei discorsi sullo sviluppo personale più motivazionali (e più lacrimevoli, almeno per quanto mi riguarda) della storia. Si è parlato di crisi, di forza interiore, di fallimento come mezzo di evoluzione. Alla fine del suo discorso, se ti sentivi una cacchina per colpa di un raffreddore, era meglio se te lo tenevi per te.

E come Ecco, adesso piango.

 

 

F come Fangirl 

Nadiolosca & Chris Anderson Il sorriso smagliante di Nadiolosca mentre abbraccia Chris Anderson rimarrà negli annuari gazdunici! Gira voce che – nello spazio di due minuti – sia riuscita a convincere il buon Chris che noi gazduni siamo colibrì con la coda lunghissima!

 

Nel frattempo io, da introversa DOC quale sono, mi sono lanciata sulla fila con fare battagliero per ottenere l’autografo di Susan Cain, l’autrice di Quiet: The Power of Introverts in a World That Can’t Stop Talking.

 

F come Fatti da parte tu!

 

 

I come Italia, I come Introversi

We're Italian and we cannot keep calm Italia bistrattata ogni tanto dai comunicatori stranieri, anche se a ragione. Però Italia anche tanto lodata per la creatività, il design, la passione. Quindi uno a uno, palla al centro.

I come Incredibile con che faccia tosta ci perculino (ma ci adorino segretamente) gli americani.

 

I come gli Introversi, di cui sicuramente faccio parte, ovvero tutta quella popolazione che preferisce relazionarsi con gli altri il minimo indispensabile, ma non per questo sono inutili.

Anzi, pare che avere un introverso sia assolutamente necessario per vedere i limiti degli estroversi e contenerli dove necessario. Pensa un po’ che fortuna che ha la redazione di Gazduna ad avere un’introversa come me!

I come Io sono davvero modesta, nevvero?

 

 

P come Politico

Provaci ancora Schroeder! Gerhard Schröder mi piaciucchiava fino a quando non è salito sul palco dove ha letto un discorso in inglese senza pause e senza cadenza. Mono-tono. Un discorso ottimista sul futuro dell’Europa che però, da come lo leggeva, sembrava più il bugiardino di un antidolorifico. E meno male che era un discorso ottimista, figurarsi se non lo fosse stato!

P come Pensaci meglio Gerhard!

 

 

S come Stacchetto 

Uscendo dal World Business Forum potevi riconoscere i partecipanti dal fatto che canticchiavano sommessamente Paradise dei Coldplay: dopo averla sentita per due giorni di fila ad ogni intevrento, era inevitabile!

 

 

S come Spegni quella roba nel mio cervello.

(ooooooh oooooooooh Paradise, oooooh ooooooh Paradise. Salvatemi.)

 

 

V come Voglia di fare, di cambiare

Uscire dal World Business Forum ed avere voglia di cambiare il mondo. Un sano ottimismo che avrebbe fatto impallidire Tonino Guerra, voglia di saltare sulla metro e di rivolgersi alla gente dicendo “Tuuuuu! Non capisci che il tuo personal branding è tutto sbagliato? Devi imparare a comunicareeee!”.

 

Momenti di #WBFMI

 

Voglia di far capire agli imprenditori italiani che il sistema è una falla continua, che c’è bisogno di rinnovamento, che c’è tanto da fare.

V come Vorrei che fosse tutto vero, ovunque. Davvero.

Informazioni sull'autore Mykoize

Mykoize vive perennemente senza tempo, tanto da aver passato la soglia del quarto di secolo pensando di avere ancora vent’anni. Ha il vizio di collezionare città, famiglie e lavori e di rubarne il meglio senza destare alcun sospetto. Salta per la maggior parte del tempo da un treno all’altro e, nel mentre, scrive. Non può farne a meno. Una mattina si è scoperta Social Media Strategist, ma giura che non è colpa sua. Pensa di essere e-qualcosa, ma non ha ancora capito cosa. Anima persa, si diletta come sibilla in erba. Chiamare ore pasti, astenersi persone serene e sollevate. Per il principio del nomen omen, pare che imbastisca rivoluzioni e che si immerga in profondità inaudite. Dicono anche che i libri non li legga, ma li divori come snack tra un pasto e l’altro, ma sono solo leggende metropolitane. Forse. [continua]

Lascia un Commento

Building #foodporn

Il porno sbarca su Instagram con tanto di hashtag, ma non si vede nemmeno una tetta

  Su Instagram il porno – o perlomeno l’hashtag #porn – non c’è. Sto ribadendo l’ovvio, lo so: cercare l’hastag ...

Matrioska Concept LabStore

A Rimini una Matrioška piena di designer, artisti e tanta creatività tra il riciclo e il vintage

Quando mi hanno detto che a Rimini c’è un evento chiamato Matrioška Concept LabStore mi sono messa a ...

In&Out: quanto sono hipster le tweetstar?

In&Out: quanto sono hipster le tweetstar?

Tutta questa strana storia è cominciata con un video che Nadiolosca mi ha mandato via mail chiedendomi “Non ti sembra che ...

a venezia per la biennale

Manuale di sopravvivenza alla 55° Esposizione Internazionale di Arte a Venezia

Se per caso qualcuno non lo sapesse (e se non lo sapevate ora sapevatelo), sabato 1 giugno è ...

Gazduna al Pitti 2012

Look di tendenza e sole cocente: foto-reportage dal Pitti 2012

19-22 giugno 2012, Pitti Uomo: Gazduna, Nadiolosca e Mykoize hanno girovagato per gli stand fiorentini alla ricerca di nuove tendenze ...