Fan art e video-omaggi per l’ultima, grande stagione di Breaking Bad

Scritto il 03-09-2013 in Arts & Design da


Reazioni collaterali

Scimmia [ʃ'ʃimmja]: nome generico dei mammiferi superiori, per lo più arboricoli, con mani e piedi prensili, dentatura completa, occhi frontali, arti anteriori più lunghi dei posteriori, orecchie simili a quelle dell’uomo.

 

Oppure, più familiarmente, la crisi d’astinenza con cui ogni appassionato di Breaking Bad – serial TV supercult trasmesso in America da AMC – è costretto a confrontarsi di settimana in settimana, alla fine di ogni puntata. Ogni. Fottutissima. Puntata.

 

"The Cooks" by Mike Mitchell

"The Cooks" by Mike Mitchell

Ora, ipotizzando che voi siate dei venusiani appena sbarcati sulla Terra, vi faccio la grazia di un mini-spiegone per farvi capire, in soldoni, cos’è Breaking Bad e perché, se non lo avete mai visto, dovreste rimediare molto prima di immediatamente.

 

La storia è semplice: Walter White, anonimo professorino di chimica in un liceo di Albuquerque, New Mexico, scopre di avere il cancro e che le cure ridurranno sul lastrico la sua amata famigliola. Cosa fa, quindi, il nostro Walt? Apre un sito per raccogliere fondi? No, quello lo fa il figlio. Pianta baracca e burattini e si mette a produrre e spacciare metanfetamine come se non ci fosse un domani (che in effetti, forse, per lui non c’è).

 

Fin dalla prima stagione la serie, continuamente in bilico tra dramedy e thriller dai toni grotteschi, ha scatenato la fantasia dei fan che hanno sfornato tonnellate di artwork, video, parodie, omaggi e chi più ne ha più ne metta. Il tutto, credo, per lenire i morsi della scimmia di cui sopra.

Adesso, poi, che all’attesissimo series finale mancano 4 puntate, stanno spuntando dei veri e propri pezzi d’arte audiovisiva incentrati sulle avventure di Walt White AKA Heisenberg. Qualche esempio? Sto qui apposta, io!

 

L’utente di Vimeo kogonada, specializzato nella produzione di video-collage, ha messo insieme un gioiellino di 3 minuti in cui sono riunite, tutte le soggettive utilizzate (finora) in Breaking Bad. E, fidatevi, sono davvero tantissime.

 

 

 

Ma c’è anche chi, non riuscendo a immaginare la propria esistenza prima di Heisenberg, ha provato a immaginare come sarebbe potuta essere la sigla di apertura di Breaking Bad se questo fosse stato girato nel 1995, tra Beverly Hills 90210 e MacGyver.

 

 

 

E ancora, restando in area sigle, il lavoro dell’animatore Martin Woutisseth fa davvero gridare al miracolo. Mixando con abilità diabolica i toni cupi tipici della serie con dei disegni essenziali e spigolosi ha creato una intro animata che descrivere non serve davvero a niente. Basta  guardarla.

 

 

 

Se poi siete così fortunati da avere ancora qualche giorno di ferie da consumare, potete sempre volare ad Albuquerque e lanciarvi in un tour di (quasi) tutte le location utilizzate per le riprese. Dal fast food “Los Pollos Hermanos” alla villetta di Walt&famiglia, secondo me, un posto per dormire lo trovate.

 

Dormire tranquilli, però, potrebbe essere tutta un’altra storia.

 

Breaking Bad vs GTA

Breaking Bad vs GTA

Ice cooker for the NES

Ice cooker for the NES

"Better Call Saul" by Ken Garduno

"Better Call Saul" by Ken Garduno

Informazioni sull'autore Zaziwo Ford

“Magico a giorni alterni, Zaziwo Ford millanta la risoluzione di problemi a chi da essi è afflitto. Vende abilmente lo stesso fumo entro il quale, poi, scompare cercando la via di casa. Aiutatelo.” Questo sta scritto sul cartellino posto davanti alla gabbia in cui vive il buon Zaziwo allo Zoo comunale del mondo di Oz, primo sentiero a destra, tra il leone fifone e lo spaventapasseri arrugginito. Intendiamoci: ci si trova benissimo. Cibo a volontà, nessuna seccatura e tanto tempo per guardarsi attorno. Ogni tanto, poi, lo facciamo uscire. E allora si sbizzarrisce. Dice a tutti di vivere in un luogo (ovviamente inventato) chiamato Fano, di occuparsi di web 2.0 (o qualcosa del genere) e di scrivere articoli per un blogazine che chiama Gazduna. Quassù lo conosciamo tutti e non abbiamo ragione di credere che sia pericoloso. Se non dimostrasse di amarla così tanto, nemmeno lo terremmo chiuso in gabbia. Ama leggere e scrivere ma detesta far di conto. Divora film e musica a un ritmo quasi sconveniente. [continua]

Lascia un Commento

campervan volkswagen a go go

Dall’isola di Lost al Regno Unito: il viaggio vintage di un furgone Volkswagen

Carrozzeria bianca e blu, quattro ruote motrici e un’isola misteriosa tutta intorno. Il furgoncino celeste Dharma ha fatto ...

American_Horror_Story_Home_Rubber_Man_Big

Tra latex e cervella: American Horror Story

Una casa maledetta. Una famigliola (con figlia adolescente al seguito) in aperta crisi. Una ridda di personaggi più ...

Urban Jungle: la web serie firmata Hermes Mangialardo

Urban Jungle: la web serie di Hermes Mangialardo che parla (male) di tutti! Anche di te!

Ciao, sono Amarcord Barcellona e sono dipendente da serie TV (non solo TV, a dire il vero). Le narrazioni ...

Supercattive!

Viaggio nelle personalità delle cattive più cattive delle serie TV

  “Chi può dire chi è buono e chi è cattivo?”   Con questa saggia e inaspettata uscita lasciai sbigottito mio ...

revenge_home

V sta a Vendetta come R sta a Revenge

L'apparenza inganna, amici di Gazduna. Se vi doveste trovare dinnanzi a un visino simmetrico e angelico, fate attenzione ...