Ferragni, Biasi, Nasti: quando il destino da fashion blogger è CHIARAmente racchiuso in un nome

Scritto il 29-08-2013 in Stile da


L'importanza di chiamarsi Chiara nel mondo delle fashion blogger

Un nome… Che cos’è il nome che portiamo? Una semplice accozzaglia di lettere dell’alfabeto, un ricordo di un parente che non è più tra noi, oppure un revival nostalgico del personaggio preferito del telefilm che seguiva nostra madre da giovane.

 

Santa... Chiara Ferragni

Insomma voi non crederete mica a quella storia che, se Chanel N.5 si chiamasse disgraziatamente Pesce Fritto 82, non avrebbe lo stesso profumo?! Daiiiii! I nomi sono solo… nomi, appunto. E se anche voi, amici e amiche, la pensate come me… sappiate che ci stiamo fortemente sbagliando. Il nome a quanto pare è tutto. Anche i capelli giocano un ruolo importante, ma questa è un’altra storia…

Scopriamo dunque quali profetiche fenici sono nate da questo disegno voluto dal fato

 

Santa Chiara, nominata Santa da papa Alessandro IV nel 1255, non avrebbe mai e poi mai sperato in un successo così grande per il suo nome; grande, talmente grande da ispirare le migliori fashion blogger del nostro bel paese.

NON RIDETE CHE SIAMO SERISSIMI, AMICI. Santa Chiara d’Assisi ha probabilmente giocato un ruolo fondamentale nella vita di queste nuove eroine del web, essendo la protettrice delle telecomunicazioni.

 

Dal topless all'insalata - Chiara Ferragni

In principo era Chiara Ferragni, detta anche Diavoletta87, sexy peperina bionda che negli anni decise di appendere il topless al chiodo e dedicare la sua vita agli outfit. Questa giovane donna raggiunse in poco tempo una fama nazionale, circondata dall’affetto dei suoi cari e delle sue amiche, anch’esse fashion blogger. 

Ci sarebbe veramente troppo da dire sulla fortunata mammina di The Blonde Salad: collaborazioni prestigiose, amicizie influenti, ex fidanzati con cui ancora lavora e 2 sorelline niente male. Noi vi diciamo che oggi Chiara detta legge sul campo trendy-glamour-fashion-cool, collabora con brand prestigiosi, ha un cane ed è single.

 

Bellissima e fidanzata con un (sorpresa) calciatore: ecco Chiara Biasi

Tra le amiche di cui sopra, spicca un’altra Chiara, la Biasi. Bella e sexy, ricorda una baby Belen ma con un fidanzato più fico perché calciatore piuttosto che ballerino. Foto intime postate su Instagram dimostrano che quest’amore c’è e si vede: ricordiamo che se non lo posti non è mai successo.

Glitter, shatush, rossetti e spray-tan hanno contribuito al successo di questa blogger, che utilizza il web solamente per condividere con il mondo i suoi scatti, spesso privi di un qualsiasi testo che accompagni le immagini. La categoria più forte nel suo blog? RANDOM. Ma è davvero bella quindi checcefrega?

 

Giovanissima guru delle facce buffe: Chiara Nasti

La Chiara numero 3 (4 con la Santa!) è giovanissima, nata dalla mistica unione tra televisione e social network, ed è la figlia che (nel 2013) ogni madre vuole ed ogni padre teme.

Bionda, carina, napoletana, adora fare le faccette buffe e la sua popolarità è nata sui social network, dove Miss Nasti (questo il suo cognome) è diventata in breve tempo una stellina di Instagram. Potremmo definirla una “figlia d’arte”: mamma e papà possiedono un brand d’abbigliamento Made In Italy. Da questo probabilmente deriva la sua passione per la moda, anche se non desidera diventare stilista ma sogna una carriera come – sorpresa! – Fashion Blogger. Bella de mammà!

 

Ora, non che diventare Fashion Blogger sia semplice come ingrassare, ma quasi quasi andrei all’anagrafe a dichiarare un chiarO stato di allerta per pandemia da outfit e shooting fotografici!

Dieci anni fa eravamo tutte veline, adesso siamo tutte fashion blogger, domani saremo forse tutte Chiara?

Informazioni sull'autore Wonderlovah

Formato pocket di una fashion blogger, 154 centimetri di egocentrica simpatia, mixati in un mega frullato di colori, stampe, fantasie ed animaletti di gomma. Se nella sua vita avesse scelto la coerenza, adesso non dovreste neanche leggerla perché sarebbe un'affermata stilista (o una sarta di paese). Studiando moda ha capito che dietro c'era taaaanto di più e che è capace di utilizzare meglio il cervello che le mani (e dice NO alle battute degli uomini in proposito!). Dunque dal 2007 il pc è stato il suo migliore amico e se questo vi sembra triste, preparate i kleenex perché il suo smartphone è come un fidanzato. Naturale prolungamento del suo braccio, senza le sue instagrammabili foto ed i social network potrebbe morire di una terribile terribile morte, come ad esempio la puntura da un'ape in una giornata all'aria aperta lontana dalla tecnologia. Si sente una geek-girl mai uscita dai 25 anni ed è certa che rispetterete questa sua convinzione, almeno tanto quanto lei rispetta ed ama i suoi capelli. Ha scritto tanto in questi 6 anni, forse pure troppo! Ha pubblicato un ebook, un manuale per diventare "fescion" blogger ed il suo faccino è finito ben due volte sugli schermi di DeeJay Tv, con conseguenti richieste d'amicizia di under 18 su Facebook. Legge tanto, cucina benissimo, non sa andare in bicicletta. That's all folks. [continua]

Lascia un Commento

Prediciottesimi_e

Già maggiorenni?! L’incredibile moda dei prediciottesimi, video-eccessi di autostima

English version   Ciuri ciuri, ciuri di tuttu l'annu...Ma anche cannoli, mare, sole, insalata di polpo e pasta con le ...

Too leggins or not too leggins?

Sogno di una moda senza (dis)fashion bloggers!

  "Ci mandano solo i legginz perché siamo un paese di sgallettate o rimaniamo un paese di sgallettate perché ...

Walkin' on the moon

Le tute spaziali della missione Apollo e i loro 21 strati di fashion

Nel 1969 (o forse qualche anno prima), Neil Armstrong si alzò dal letto, si stiracchiò ben bene, scostò le ...

cover moda invenzioni

Le invenzioni che vanno di moda per colpa (o per merito) nostri

 Di invenzioni geniali la storia della moda ne è piena. Ne sono pieni anche i nostri armadi e ...

colibri fashion di luglio

Colibrì (Fashion) Friday: 5 web ispirazioni dal mondo della moda

Prendendo spunto dal Blitz sul viaggio, Gazduna questo mese è stato più ramingo del solito e si è ...

Tegamini VS Cioé

Ho comprato “Cioè” dopo 15 anni: cuori, glitter e One Direction in scala 1:1

“Edicolante? Salve, edicolante. Senta, la mia nipotina mi ha incaricato di comprarle un Cioè. Ma c’è ancora, il ...