Hope Japan poster: the day after yesterday.

Scritto il 23-05-2011 in Arts & Design da


La terra trema. Il mare sputa fuori un’onda di proporzioni gigantesche che abbatte tutto ciò che incontra. La distruzione genera una fuga radioattiva che mette in ginocchio un intero Paese.
Purtroppo non è la descrizione dell’ultimo disaster movie campione d’incassi, ma la cruda descrizione di ciò che è avvenuto l’11 marzo 2011 in Giappone. Questo significa che non basterà riaccendere le luci in sala per tornare alla normalità, e non basterà tutta la creatività del mondo per fingere che ogni cosa sia come prima. Eppure proprio lo sforzo creativo di tanti ragazzi giunge in soccorso della popolazione giapponese attraverso il progetto
Hope Japan Poster. L’associazione no profit Hope ha proposto ad artisti, illustratori e grafici di tutto il mondo di reinterpretare il dramma vissuto dal Giappone. Tra le numerose opere prodotte (che potete trovare qui ne sono state selezionate cento, che verranno esposte alla Casa della Architettura di Roma dal 14 al 24 giugno. Sarà possibile acquistare i lavori degli otto vincitori designati, sia nell’area shop della mostra, sia sul sito e-commerce dedicato. L’intero incasso sarà devoluto alla onlus Save the Children che dal 1919 lotta per i diritti dei bambini e per migliorare le loro condizioni di vita in tutto il mondo. Gaz ovviamente appoggia l’iniziativa e vi invita a partecipare.

Informazioni sull'autore Tony Riga

Di me posso dirvi: amo i fogli bianchi ma ho paura di sporcarli, mi organizzo per tempo nel fare le cose all’ultimo momento, mi sfugge la differenza tra aspettare e non fare niente, vesto a quadri in un mondo a righe. Segni particolari disordinato: non ho mai riposto un sogno in un cassetto. Nella ferma convinzione che pensare confonde le idee, ho fatto della comunicazione, oltre che una passione, un mestiere. // Twitter: @simoneabbatini [continua]

Lascia un Commento

Strange houses boeing

Architetti folli o ubriachi: ecco le case più strane e assurde del mondo

Trasferirmi è un’idea che mi ha sempre messo paura. Io, come dice Elio, sono un abitudinario. Voglio dormire ...

buddhify meditation

Più ne faccio e meno mi concentro: la tecnologia “mindful” contro la tirannia del multitasking

Mentre scrivo questo post lo sfondo della mia pagina cambia colore gradatamente, in modo quasi impercettibile, e nelle ...

Scoppia la moda dei funerali da vivo

Dalla Cina arriva il funerale da vivi: la paura della morte si esorcizza con una festa in famiglia

I funerali, una volta, erano appannaggio di un unico segmento di clientela. Un tipo di persone un po’ ...

solo pee

Quando fare pipì in un bagno pubblico diventa una sfida folle e creativa

  Caro Gaz, grande esperto di psicologia e deliri, mi rivolgo a te perché ho un problema: non riesco ...

Dal diario segreto di Kirija

La dura vita di una Gazgirl circondata da invenzioni assurde

Ore 8.00 Caro diario, hai presente gli hot dog, quei würstel caldi che si crogiolano tra due morbide fette di ...