GAZ+SKIN=Energy on the dancefloor!

Scritto il 06-05-2011 in Why Not? da


La notte tra il 22 e il 23 aprile Gazduna ha ballato? Di più. Gazduna ha scatenato con Skin, degli Skunk Anansie. Avete letto bene. Non si è scatenato. Gazduna HA scatenato la pista da ballo, trasformandola in un incrocio di desideri, ritmi e divertimento. Good vibrations, gente. Perché la questione sta tutta qui: a volte bisogna ritrovarsi in carne e ossa e selvaggio sudore danzerino, per godere del gusto delle amicizie e delle conoscenze che si generano sul web.
Non esiste il mondo on line e poi quello off, che se ne sta separato. No, no. Roba vecchia, questa distinzione tra reale, virtuale e digitale, roba buona per gli anni ’90. On e off si attraversano e, se lo fanno con della musica a tutto volume e la giusta compagnia, il mix diventa perfetto!



Skin al dj set: carismatica, emozionata, vibrante. Un sorriso pieno come una luna mannara e una carica che ha incendiato la pista. La parola d’ordine, per la serata a Le Mirage, sembrava essere una sola: “sguinzaglia l’energia da party che è in te”. Sciogli, libera, slega, balla e fatti fotografare (gaurda le immagini della serata qui). Pubblico divertitissimo, Gazduna assai soddisfatto e, soprattutto, gli amici con cui è favoloso scatenarsi: i ragazzi molto seri, per niente seri di Pulzelli e le eleganti vibrazioni di Pinko.

And the winner is… In mezzo all’effervescenza di note e musica, Gazduna ha poi voluto anche  gli irriverenti vincitori del contest Less Gossip more music (il premio? Ingresso alla serata Gaz+Skin e t-shirt, con grafica esclusiva, Happiness is a $10 tee). E siccome il network si vede nei momenti del divertimento (questo è uno dei comandamenti del web!),  erano sul dancefloor anche le fashion blogger Irene e Elisa (vi ricordate? Avevamo collaborato con loro per questo progetto).

Solo a scrivere questo articolo mi sembra di rivedere il delirio di gente con cui Gazduna ha scatenato la notte. Bisognerà cambiare, eccezionalmente, lo slogan di questo blogazine: “Avevo trovato il mio talento. Poi ci ho ballato”.

Informazioni sull'autore Tina Scarlat

Tina Scarlat è intenditrice non autorizzata di spettinature e viaggi: (ac)campata in aria ma con piante dei piedi ben annaffiate. Dopo aver creduto di aver perso il suo karma scintillante lo ha sostituito con magnifici orecchini fulani. Squisita. [continua]

Lascia un Commento

maglie-delle-nazionali-brasile-2014-small

Gli stilisti delle nazionali: che simpatici umoristi!

Publisher: @stailuan   I mondiali di calcio, l'evento più "spinto" della storia, sono agli sgoccioli... Dopo l'epica sconfitta del Brasile ad opera ...

poipoi-il-nuovo-ecommerce-abbigliamento-fashion-cover-interna

POIPOI: l’ultima fissazione in fatto di e-commerce!

  Il viaggio di una donna alla ricerca dello stile perfetto è tortuoso, ingarbugliato come i Noodle di Momofuku ...

Smartphone Cover Cool Breackfast Little

Pimp my cover, ovvero quando lo smartphone si veste peggio di te!

  Io vi vedo, davanti allo specchio ogni mattina, impegnatissimi nel trovare la posa perfetta per il #selfie quotidiano, ...

stile vs neanderthal in palestra cover

Piccolo manuale di stile per affrontare lo spogliatoio della palestra

Publisher: Damiano_Sestyle   Miei cari uomini, ci siamo: con gennaio è arrivato il momento di fare i conti con i ...

Pop is (almost) dead

I giorni difficili del pop, tra lampadari gonfiabili e cerniere usate a sproposito

Publisher: Simona Patat   Ora basta. L’esasperazione modaiola alla lunga diventa indigeribile come un kebab a mezzanotte. Il pop a tutti ...